Home > Aree tematiche > Tutela lavoratori disabili > COVID-19: tutela lavoratori con disabilità/fragili

COVID-19: tutela lavoratori con disabilità/fragili

Certificazione medico legale ai sensi dell'art.26 comma 2 e 2-bis del Decreto Legge n.18/2020 come convertito dalla Legge n. 27 del 24 aprile 2020 e s.m.i.

 

Aggiornamento normativo

Il decreto legge 24 dicembre 2021, n. 221 che ha prorogato lo stato di emergenza al 31 marzo 2022, proroga le disposizioni di cui all’art. 26 comma 2-bis del Decreto Legge n.18/2020, come convertito dalla Legge n. 27 del 24 aprile 2020.

Per effetto della suddetta proroga, i lavoratori considerati fragili ai sensi dell’art. 26 comma 2 del decreto legge 18/2020(1), potranno continuare a svolgere “la prestazione lavorativa in modalità agile, anche attraverso l'adibizione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti collettivi vigenti, o lo svolgimento di specifiche attività di formazione professionale anche da remoto”, fino alla data di adozione di un decreto del Ministero della Salute [...] nel quale saranno individuate “le patologie croniche con scarso compenso clinico e con particolare connotazione di gravità”, e comunque non oltre il 28 febbraio 2022.

Per i lavoratori fragili che non possono svolgere la prestazione lavorativa in modalità agile, non è stata prorogata l’equiparazione dell’assenza dal lavoro al ricovero ospedaliero con relativa indennità.

Come procedere

La U.O.C. di medicina Legale provvede alla valutazione della “condizione di rischio” da cui deriva la fragilità secondo quanto indicato dalla normativa. La valutazione della possibilità di svolgimento dell’attività lavorativa in modalità agile è in capo al datore di lavoro tramite l’ufficio del Medico Competente.

Utenti che hanno già richiesto e ottenuto il certificato medico legale
Gli utenti che hanno già chiesto e ottenuto dalla Medicina Legale il certificato attestante il possesso dei requisiti per la tutela, NON dovranno inoltrare una nuova domanda perché il possesso dei requisiti sanitari e certificativi è stato già valutato nel merito.

Nuovi utenti che desiderano richiedere la certificazione
È possibile richiedere la relativa certificazione compilando il modulo predisposto corredato dalla documentazione richiesta e inoltrandolo ai seguenti indirizzi:

Documentazione da produrre ai fini della certificazione

Per richiedere la certificazione è necessario essere in possesso della seguente documentazione sanitaria:

  • certificazione specialistica recente (es. ultima visita di controllo, prescrizione piano terapeutico ecc.) che attesti una delle seguenti condizioni:
    • immunodepressione correlata a stati patologici o a trattamenti in corso con farmaci ad azione immunosoppressiva;
    • patologia oncologica o effettuazione di relative terapie salvavita.
Modulo richiesta [.pdf] 0,1 Mb

(1) Art. 26 comma 2: “…lavoratori dipendenti pubblici e privati in possesso di certificazione rilasciata dai competenti organi medico-legali, attestante una condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti da patologie oncologiche o dallo svolgimento di relative terapie salvavita, ivi inclusi i lavoratori in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104...”

Ultimo aggiornamento: 10/01/2022
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito