Home > Aree tematiche > Polizia mortuaria > Espatrio di salme

Espatrio di salme

Certificazione per trasporto salma all’estero

Il trasporto dei cadaveri all’estero è soggetto ad una particolare disciplina che deve tenere conto anche delle esigenze amministrative dei Paesi di destinazione.

Oltre al nulla-osta della nazione dove è diretto, rilasciato dall’Autorità Consolare competente e di eventuale nulla-osta della Autorità Giudiziaria, il deceduto deve essere munito del passaporto mortuario rilasciato dal Sindaco del Comune dove l’evento è occorso.

Si riconoscono due tipologie di passaporto mortuario:

  • una per i cittadini residenti nei Paesi aderenti alla Convenzione di Berlino del 1937;
  • l’altra per i residenti nei Paesi non aderenti.

I due passaporti differiscono solo per l’obbligo d’indicare, nei non aderenti, anche la causa di morte.

Per il rilascio del passaporto, il Sindaco necessita di una certificazione sanitaria, redatta dalla competente AULSS.

Trattasi di prestazione esclusa dall’IVA.

  • DM 15 dicembre 1990 – Sistema informativo delle malattie infettive e diffusive
  • DPR 285/1990
  • art. 11 Capo II Periodo di osservazione dei cadaveri
  • artt. 23-32 Capo IV Trasporto dei cadaveri
  • art. 45 c. 3 Capo VIII Autopsie e trattamenti per la conservazione del cadavere
  • LR n.18/2010
  • art. 2 c. 2 lettera g
  • artt. 18-24 Capo IV Trasporto funebre
  • art. 26 Capo V Trasporto internazionale
  • art. 51 c. 1 e c. 2 Trattamenti particolari

La richiesta va fatta per ogni salma che venga estradata all’estero e viene avanzata dalla Ditta di Onoranze Funebri incaricata del trasporto stesso e deve pervenire entro i 2 giorni lavorativi antecedenti al rilascio del certificato stesso.

Il Comune procederà invece all’inoltro via mail o fax della scheda di morte (ISTAT).

La certificazione va rilasciata per tutti i soggetti deceduti nel territorio di competenza dell’AULSS 9 (ex ULSS 20), sia residenti che non-residenti

  • domanda di rilascio certificazione a firma della Ditta di Onoranze Funebri incaricata del trasporto  modulo domanda
  • fotocopia di documento di identità del deceduto
  • attestazione di versamento su c/c n. 12239372 intestato ad Azienda AULSS 9 – Verona – Servizio Tesoreria pari all’importo di 31,00 €, quale onere per il rilascio del certificato stesso. Sul bollettino di c/c postale dovrà comparire, nella causale di versamento, la dizione “U.O. Medicina Legale - certificato per trasporto salma all’estero”
  • mandato/delega dei familiari o degli aventi diritto alla Ditta di Onoranze Funebri incaricata del trasporto.

La segreteria provvederà a comunicare via telefono o via mail all’interessato la data e l’ora del ritiro.

Si precisa che, qualora al posto del richiedente si presentasse altra persona, occorrerà che la stessa sia munita di apposita delega e di copia del documento di identità proprio e del delegante.

Ultimo aggiornamento: 05/12/2018
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito